REGOLAMENTO DELLA BANCA DEL TEMPO PERUGIA

REGOLAMENTO

 

ARTICOLO 1 – FINALITÀ 

La Banca del Tempo (BdT) è un servizio che nasce per favorire l’incontro tra le persone e promuovere forme di solidarietà e supporto reciproco attraverso la fruizione di prestazioni e servizi che vengono offerti o ricevuti senza l’utilizzo di denaro:  l’unità di scambio è il tempo o tempomoneta.
Il servizio BdT prevede che gli aderenti offrano la propria disponibilità di tempo, quantificato in ore e qualificato in prestazioni, e ricevano la stessa quantità di ore, potendo scegliere quali prestazioni ricevere. 
Il servizio si basa sulla parità dei soggetti che aderiscono e che sono contemporaneamente portatori di bisogni e risorse che vengono messi in rete e lasciati circolare, producendo un virtuoso effetto cooperativo di arricchimento materiale, umano, culturale, relazionale, personale.
Lo scopo si concretizza in una gestione dei propri tempi quotidiani più vicina alla dimensione umana del vivere, più attenta alla cura di sé e dell’altro, che favorisce lo sviluppo di una comunità solidale, aperta, solida.

 

ARTICOLO 2 – ORGANIZZAZIONE 

2.1 La BdT è un servizio promosso da un gruppo di privati cittadini che vanno a formare il Tavolo dei Fondatori.
All’interno del Tavolo dei Fondatori siede almeno un rappresentante di ogni sede dove l’associazione ha uno sportello.
Il Tavolo dei Fondatori ha funzione di coordinamento della BdT, ha la responsabilità di pianificare e gestire le varie attività, promuovere iniziative per rendere pubbliche le finalità della BdT, tenere contatti con i cittadini del territorio.
Il Tavolo dei Fondatori si riserva la possibilità di richiedere ai Correntisti il riequilibrio del proprio conto corrente in tutti i casi lo ritenesse necessario, soprattutto quando il debito superasse i limiti stabiliti dal presente regolamento.

Il Tavolo dei Fondatori è presieduto da un Presidente che garantisce lo svolgimento delle attività in coerenza con le finalità espresse e interviene affinché il Regolamento sia osservato da ogni  Correntista. Il Presidente rappresenta, inoltre, la BdT verso l’esterno.
2.2 Il Presidente sarà affiancato dalle seguenti figure: 

• un Vicepresidente;
• un Segretario che cura le attività amministrative e organizzative, operando su mandato del Presidente o Vicepresidente;

• uno o più Referenti dei  Correntisti
Il Presidente, il Vicepresidente e il Segretario sono eletti dal Tavolo dei Fondatori che li scelgono all’interno dei Fondatori stessi; restano in carica due anni e sono rieleggibili per più mandati consecutivi.

ARTICOLO 3 – ISCRIZIONE 

3.1 L’apertura del conto presso la BdT avviene diventando Correntisti.
3.2 Si diventa Correntisti della BdT con la richiesta scritta di adesione presentata allo Sportello della BdT, che si riserva di approvare l’iscrizione.
3.3 L’iscrizione è della singola persona ma anche i familiari, previa comunicazione al Referente dei  Correntisti, possono ricevere prestazioni di servizio.
3.4 Per aderire alla BdT occorre: 

• la maggiore età;
• la richiesta di iscrizione;
• un colloquio conoscitivo d’ingresso con uno dei Referenti dei  Correntisti;
• l’indicazione delle prestazioni che si intendono offrire e ricevere;
• l’accettazione del presente Regolamento. 

Le iscrizioni sono documentate in apposito database e in schede che raccolgono le informazioni relative alle prestazioni offerte e richieste.
La documentazione viene conservata nella Segreteria della BdT Perugia.
3.5 Il  Correntista riceve, oltre al Regolamento, il Libretto Assegni e un numero di conto corrente. 

 

ARTICOLO 4 – QUOTA DI ADESIONE E CAPITALE SOCIALE

4.1 La quota annuale di iscrizione alla BdT viene fissata nel numero di due ore. Eventuali variazioni verranno decise annualmente dal Tavolo dei Fondatori.
Le ore derivanti dalle iscrizioni dei Correntisti andranno a costituire il Capitale Sociale della BdT, che potrà essere utilizzato per il funzionamento e la gestione della Banca, e in particolare per: 

• coprire le ore di attività di gestione amministrativa e organizzativa;
• supportare attività di promozione;
• consentire gli scambi con la Pubblica Amministrazione e le altre Associazioni.

• compensare eventuali debiti dei Correntisti che gli stessi non siano in grado di onorare. 

 

ARTICOLO 5 – ATTIVITÀ 

5.1 Le prestazioni scambiate sono quelle indicate nell’Elenco Attività disponibile per i Correntisti e allegato alla scheda di iscrizione e possono essere modificate in conformità alle specifiche segnalazioni dei Correntisti.
5.2 La BdT, per rispondere a una richiesta si riserva la possibilità di chiedere ai suoi Correntisti prestazioni non segnate nel loro elenco di servizi offerti qualora reputi utile e possibile soddisfare tale richiesta.
5.3 I Correntisti della BdT saranno liberi di rifiutare la prestazione senza dover fornire alcuna spiegazione.

 

ARTICOLO 6 – REGOLE GENERALI PER GLI SCAMBI 

6.1 Non è possibile alcuna transazione in danaro nello scambio delle prestazioni tra i  Correntisti.
6.2 Non fanno parte della BdT le prestazioni che prevedono il rilascio di certificazioni aventi valore legale.

6.3 Ogni socio si impegna a operare al meglio delle sue capacità per soddisfare i bisogni a cui si è reso disponibile ma non vi è garanzia sulla qualità dei servizi scambiati solo per il fatto che avvengono all’interno della BdT.
La BdT pubblica un elenco dei servizi disponibili, ma non può essere ritenuta responsabile per essi.
Il Correntista rinuncia espressamente a rivalersi nei confronti della Banca del Tempo per eventuali danni subiti in relazione agli scambi effettuati. 

6.4 I servizi e/o prestazioni oggetto di scambio fra i Correntisti in nessun caso potranno sostituirsi o porsi in alternativa ai servizi  sociali e sanitari previsti a carico dei soggetti istituzionali presenti sul territorio.
6.5 Le Amministrazioni pubbliche e le Associazioni possono interagire con la BdT e scambiare con essa piccole prestazioni destinate a migliorare la qualità della vita della comunità. 

6.6 Ogni  Correntista, presa visione del Regolamento, ne formalizza l’accettazione con la firma dell’adesione.

6.7 La partecipazione alle Riunioni dei Correntisti o a tavoli di lavoro non viene considerata come scambio di tempo tra la Banca ed i suoi Correntisti, ma resta intesa come libera partecipazione, pertanto non e’ previsto nessun rimborso spesa e nessun pagamento in ore per la presenza a tali eventi. 

 

ARTICOLO 7 – FUNZIONAMENTO DELLO SCAMBIO
7.1 La richiesta di una prestazione sarà fatta direttamente allo sportello della BdT che individuerà un Correntista che può soddisfare tale bisogno e metterà in contatto le persone interessate allo scambio, che dovranno provvedere direttamente ad accordarsi preventivamente e chiaramente sui vari aspetti del servizio.

7.2 Ogni Correntista è in possesso di un libretto di assegni, costituito da una matrice e da una figlia. Ogni volta che i correntisti riceveranno un servizio, staccheranno un assegno in favore del  Correntista che lo ha erogato, trattenendo e compilando la matrice.
Nell’assegno, sottoscritto e firmato dal  Correntista richiedente, sono indicati: 

  • il titolare del conto corrente del correntista richiedente

  • il numero di conto corrente del correntista richiedente

  • il numero dell’assegno

  • il luogo e la data di emissione

  • il beneficiario dell’assegno (ricevente)

  • il conto corrente del ricevente 

  • l'attività scambiata

  • il numero delle ore

7.3 Una volta compilato, l’assegno passerà nelle mani del Correntista che ha fornito il servizio, il quale dovrà consegnarlo in Segreteria o in occasione della Riunione dei  Correntisti che si tiene con cadenza mensile, al fine di consentire la contabilizzazione degli scambi. 

7.4 Poiché lo scopo principale della BdT è quello di favorire momenti di  socializzazione, è opportuno che lo scambio delle prestazioni tra i Correntisti coinvolga di volta in volta diversi soggetti, evitando il più possibile l’insorgere di rapporti privilegiati, bilaterali ed esclusivi e favorendo rapporti circolari. 

7.5 Si invitano i  Correntisti a segnalare al Segretario eventuali criticità e anomalie relative agli scambi.
7.6 I rapporti di debito e di credito di ogni singolo Correntista sono contratti unicamente con la BdT e non nei confronti dei singoli aderenti. 

7.7 La contabilizzazione delle ore è propedeutica alla possibilità di fruire dei servizi della BdT. 

Il correntista è tenuto a riconsegnare entro 3 mesi dalla loro emissione gli assegni ricevuti a fronte di prestazioni erogate; gli assegni consegnati dopo la scadenza del termine di 3 mesi non saranno conteggiati e verranno distrutti. Qualora la mancata consegna sia dovuta a perdita degli assegni, al correntista sarà richiesto di compilare e firmare una dichiarazione di smarrimento.

ARTICOLO 8 – GESTIONE DEL TEMPO 

8.1 L’unità di misura è unicamente il tempo calcolato in 60 minuti (un’ora) e 30 minuti (mezz’ora). Rimane valida tra i Correntisti la contrattazione per arrotondamento in difetto o eccesso
8.2 Un’ora o mezz’ora di tempo impiegato ha valore unicamente di un’ora o mezz’ora, a prescindere dalla prestazione offerta.
8.3 Il tempo per gli spostamenti deve essere computato e va previamente comunicato dal Correntista offerente al Correntista ricevente. 

8.4 Il tempo massimo di debito è fissato in 24 ore. Tale tetto può essere superato previa valutazione del Tavolo dei Fondatori. Per le ore di credito non è previsto un tetto ma i Correntisti sono caldamente invitati ad aderire allo spirito della BdT che prevede uno scambio di prestazioni, e dunque lo sviluppo della attitudine a ricevere oltre che ad offrire. Le ore di credito potranno essere accantonate sul conto personale o versate nel Capitale Sociale ore a totale discrezione dell'interessato. 

8.5 Nel caso in cui un servizio sia prestato contemporaneamente a più persone (ad esempio l’organizzazione di un corso), a fronte di un’ora erogata verrà conteggiata un’ora a debito per ciascuna delle riceventi. Le ore verranno decurtate dal conto del Correntista ricevente al momento dell’iscrizione al Corso. 

Chi eroga il servizio riceva un numero di ore pari alla metà delle ore versate dai partecipanti, per un massimo di 10 ore, le ore eccedenti saranno destinate al Capitale Sociale della BdT.
8.6 Coloro che si trovassero in credito potranno riequilibrare il proprio conto versando le ore in eccedenza al Capitale Sociale della Banca; i Correntisti che si trovassero in debito potranno chiedere di prestare servizi ad altri Correntisti oppure di prendere parte alle attività di gestione della Banca. 

8.7 La partecipazione a convegni e a momenti di formazione è effettuata a titolo personale. Le ore utilizzate per eventuale rielaborazione del materiale e delle conoscenze acquisite a uso della Banca saranno conteggiate a credito del Correntista. Sarà inoltre contabilizzata l’eventuale preparazione di materiale (relazioni, statistiche, tabelle) utili alla presentazione della Banca stessa all’interno di convegni.

8.8 La prestazione di “Ospitalità” vale 6 ore per ogni notte di pernottamento.

ARTICOLO 9 – RIMBORSO SPESE 

9.1 Quando la prestazione del servizio richiede spese vive, i correntisti devono accordarsi prima dello scambio sulle modalità dell’eventuale rimborso (anticipo della somma, oppure rimborso a posteriori dietro presentazione del documento di spesa).
9.2 Per quanto riguarda il servizio trasporto di persone o cose e i trasferimenti (partenza e rientro a domicilio), si adotta un coefficiente di €0,30/Km per il computo chilometrico, salvo accordi diversi tra le parti. Tale coefficiente sarà rivisto annualmente dal Tavolo dei Fondatori per adattarlo a eventuali variazioni del costo della benzina. 

 

ARTICOLO 10 – STRUMENTI 

Gli strumenti di gestione sono i seguenti:
• elenco aggiornato degli iscritti o Correntisti
• elenco dei servizi offerti e richiesti
• assegni
• sistema di registrazione e conteggi
• estratto conto
• indirizzo email della BdT bancadeltempoperugia@gmail.com

  • newsletter

  • sito web 

• pagina Facebook “Banca del Tempo Perugia”, gruppo Facebook “Banca del Tempo Perugia” (gruppo pubblico visibile a tutti) e gruppo Facebook“Banca del Tempo Perugia  Correntisti” (gruppo chiuso cui possono accedere solo gli iscritti).
• database/programma gestionale Correntisti
Periodicamente la BdT emetterà l'estratto conto generale di tutti i Correntisti e lo invierà via mail oltre che affiggerlo nella sede. Il sistema di registrazione e conteggio degli scambi è gestito in modalità elettronica nel rispetto della privacy; l’estratto conto generale riporterà solo i numeri di conto corrente e non il nome dei correntisti. 

 

ARTICOLO 11 – RECESSO, ESPULSIONE, DECADENZA 

11.1 Il  Correntista può recedere volontariamente dalla BdT dandone comunicazione scritta all’indirizzo email bancadeltempoperugia@gmail.com. Nessuna spiegazione è dovuta in caso di recesso volontario.
Il recesso ha effetto dopo che il Correntista ha azzerato l’eventuale debito presso la BdT.
11.2 La perdita della qualifica di Correntista avviene per espulsione deliberata dal “Tavolo dei Fondatori” in presenza di comprovati motivi di incompatibilità, per violazione del presente Regolamento, per altri comportamenti contrastanti con lo spirito solidaristico della Banca. L’espulsione ha effetto immediato.
11.3 Il Correntista decade qualora non rinnovi l’iscrizione entro il 31 gennaio dell’anno successivo a quello in cui ha effettuato l’ultima iscrizione. 

 

ARTICOLO 12 – NORME FINALI 

Il presente regolamento, che si compone di 12 articoli, potrà essere modificato o aggiornato, ove si rendesse opportuno, solo attraverso discussione e approvazione da parte del Tavolo dei Fondatori. La Riunione dei Correntisti si tiene l’ultimo giovedì di ogni mese nella sede della Banca del Tempo Perugia in via Bonfigli 4 alle ore 20.30. I Correntisti sono caldamente invitati a partecipare. 

SCARICA LA SCHEDA DI ISCRIZIONE
Puoi stampare la scheda, compilarla e spedirla all'indirizzo: bancadeltempoperugia@gmail.com
Ti contatteremo per fissare un appuntamento per il colloquio conoscitivo, l'apertura del conto e la consegna del libretto di assegni. 



BANCA DEL TEMPO PERUGIA

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now